Le donne devono essere nude per entrare nei musei?

Le donne devono essere nude per entrare nei musei?

Si domandava un collettivo di artiste femministe americane.
La Donna, la sua figura spirituale e materiale si è saputa affermare pian piano nel mondo dell’arte.
Il nudo femminile, le sue morbide linee, in un sottile equilibrio tra armonia e bellezza, tra erotismo e sacralità.

La figura Angelica ed eterea poi nel corso del tempo si trasforma in musa e sfinge per ritrovarsi in elemento di perdizione, peccato e tentatrice. Spesso causa di liti e atti terribili fra uomini , che pretendevano con la violenza e la supremazia di “possederla” come un trofeo da poter esibire.
Merce di scambio tra famiglie rivali , per ottenere qualcosa in cambio, causa di guerre e altre nefandezze di cui l’umanità si è macchiata.
Poi arriva l’industrializzazione, il mondo rimodula vecchie concezioni di vedere la vita . Il movimento delle suffragette conquista il voto universale per le donne, che entrano a pieno diritto nel mondo del lavoro, la società entra in conflitto e contraddizione con se stessa .
L’espressione artistica, ora acquisisce un’importanza determinante rispetto ai canoni precedenti.

Alla trasformazione delle dinamiche sociali si aggiunse l’impatto che tutta la cultura occidentale del ‘900 ebbe con le teorie froidiane ; la famiglia intesa come tale diventa centro di pulsioni e conflitti, dando origine a nuovi spunti ed elementi creativi.
La rottura col passato è netta , e la donna pur mantenendo la sua essenza di bellezza e armonia, rappresenta e diventa per certi versi capro espiatorio per tanti mali che oggi opprimono il nostro vivere.
Possiamo dire che l’arte figurativa contemporanea è riuscita attraverso un percorso Culturale lento a rivalutare la figura femminile come centro universale di creazione e di emancipazione.
Anche il Cinema,il ,Teatro , La scuola, i mass-media hanno contribuito a questo processo di “Rinascita”di uguaglianza, di rispetto e di “Amore”.
Chi è entrato in crisi è proprio la figura maschile, che si è chiusa in se stessa, perdendo quelle sicurezze che nel corso dei secoli aveva fatto valere, come forma di potere e di controllo .Purtroppo è proprio questo il punto le donne sono andate avanti, gli uomini restano fermi.questa situazione, questo imbarazzo , genera un forte disagio che nel campo artistico diviene terreno fertile per la creatività , dando luogo a veri e propri percorsi filoni artistici che rappresentano realisticamente questa condizione.

La Galleria inQuadro , ha colto questa necessità espressiva . E’ stata recentemente descritta come la “Galleria delle Donne” per gli innumerevoli progetti culturali legati e interconnessi col mondo al femminile dal punto di vista artistico. Cogliendo la necessità, l’urgenza di fare esprimere artiste Donne ed Artisti Uomini su una tematica così importante, così determinare e necessaria. Si, necessaria per creare e diffondere una nuova consapevolezza incentrata sul sottile e delicato rapporto fra la Donna con gli Uomini ,la Società, il Lavoro, l’Ambiente, la Spiritualità . l’ossessiva ricerca nel ritrovare se stessi, e la voglia di essere centro universale , riconosciuta, attraverso il diritto ed il rispetto .
Mostre come Donna a Confronto, prima e seconda edizione, Donna Allo Specchio,Visibile e Invisibile, mostre personali di tanti artisti del territorio che l’anno rappresenta in diversi aspetti proponendo lavori costruiti sul nuovo concetto di Donna Moderna, ci danno conforto per il lavoro svolto e portato avanti con criterio in questi anni. Un lavoro che prosegue e proseguirà : da segnalare prossimamente la mostra di Bruno Maietta, che si terrà a Marzo nella Biblioteca Comunale a Cerveteri dal titolo : “donne in cerca d’amore” con dei quadri veramente di notevole impatto emotivo , ma anche di rinascita e di speranza attraverso un percorso personale di autodeterminazione verso il futuro.

I nostri ARTISTI e le loro OPERE

Pietro Sarandrea

Pietro Sarandrea

Pietro Sarandrea| Le opere | L'arte | i quadriPietro Sarandrea Pietro Sarandrea nasce a Roma nel quartiere San Pietro, ma dal 1984, vive e dipinge nella cittadina di Bracciano, a pochi Km da Roma. Sin da Bambino viene suggestionato dalle suggestive decorazioni...

Alessia Ziccardi

Alessia Ziccardi

Alessia Ziccardi| Le opere | L'arte | i quadriAlessia Ziccardi Quando l’arte sposa la natura, la bellezza e la sostenibilità, si parla di Alessia Ziccardi.Alessia infatti ha la capacità di rendere armonico e gradevole all’occhio, ciò che bello non è. Il riuso di...

BARRERAS

BARRERAS

Barreras| Le opere | L'arte | i quadriBarreras Barreras, un artista sudamericano che vive dal 1997 in Italia. Questo Paese che tanto lo affascina, per la sua Storia, la sua Cultura. Lui è un maestro di Tango Argentino e questa è la sua attività principale che lo lega...

Carlo Grechi

Carlo Grechi

Carlo Grechi | Le opere | L'arte | i quadri Carlo Grechi Carlo Grechi nasce a Roma nel 1944, ma dal 1990 vive e dipinge nel suo studio a Cerveteri, città dalle origini etrusche sul litorale romano. Dal 1969 al 1971 frequenta la Scuola delle Arti Decorative. Nel 1971...

LAZARA

LAZARA

LAZARA| Le opere | L'arte | i quadriLAZARA Lazara, pseudonimo dato dalle iniziali di nome e cognome, piemontese di nascita, romana d’adozione, comincia a disegnare per caso frequentando un corso di figurino di moda, seguono altri corsi, decorazione, finto marmo,...

Bruno Maietta

Bruno Maietta

BRUNO MAIETTA| Le opere | L'arte | i quadriBRUNO MAIETTA Maietta dipinge ad olio, inizia a dipingere il paesaggio ed in particolare ciò che vede tutti i giorni o quello che ricorda della sua infanzia. Poi la sua pittura si evolve, per una sua necessità interiore e si...